Sul palco centrale, il critico “in incognito” e il vulcanico Andy Luotto: un sabato tutto da gustare al Festival

Fano (PU, Marche) – Una giornata, quella di oggi, venerdì 6 al Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce, che si aprirà con una importante riflessione sul futuro del comparto ittico. Il palco centrale ospiterà, alle 18.30 il convegno, promosso da Comune di Fano (parte del progetto “PESCAMARE”e cofinanziato dal FLAG società cooperativa consortile GAC Marche Nord, con fondi europei del FEAMP – Azione 3.1), dal titolo “Il valore dell’identità e della qualità nella promozione del prodotto ittico locale e nella valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche”. Un confronto che utile a favorire il confronto e lo scambio d’idee e opinioni in un momento così critico e delicato per il settore, per poter incrementare la conoscenza delle nuove tecniche, della normativa, dei nuovi mercati e degli innovativi strumenti di penetrazione commerciale. Ma, durante la serata, non mancherà il grande spettacolo della cucina, prima, con la presentazione del libro “Brodetto mon amour” (2018, Trenta Editore) di Laura Adani e Francesca Monaco e con il cooking show dell’eclettico Roberto di Pinto (ore 21, palco centrale) raccontati dalla voce di Federico Quaranta (Decanter-Radio2 e Linea Verde Estate-Rai1) e della musica, poi, con gli attesi The Bastard Sons of Dioniso (ore 22.30, palco centrale).

La terza giornata, quella di sabato 7 luglio, si aprirà invece in maniera davvero curiosa per Fano e per la tradizione del Festival. Sul palco centrale, infatti, alle 20.00, è in programma la presentazione del libro “Cuochi sull’orlo di una crisi di nervi” il che non sarebbe di per sé troppo strano se non fosse che l’autore, Valerio Massimo Visintin, è l’unico dei critici enogastronomici del panorama italiano che è… conosciuto per il suo essere “sconosciuto”, nessuno conosce, infatti, il vero volto del critico Visintin, in forza alle pagine del Corriere della Sera, che in questo modo, mantenendo cioè il suo anonimato, è in grado di garantire e garantirsi una maggiore libertà di giudizio.

Subito dopo, alle 21.00 il palco-cucina si trasformerà, come ogni sera, per ospitare il terzo dei cooking show in programma: quello del vulcanico Andy Luotto. Attore, cantante, conduttore e anche…grande chef (nella sua carriera ha lavorato con: Enrico Derflingher, Gianfranco Vissani, Giorgione, Iginio Massari, Filippo La Mantia etc.) dice di se stesso: “La televisione mi ha dato molta popolarità, che ho sfruttato nel mondo della cucina. La cucina ha delle regole straordinariamente più severe: se il tuo operato non piace…..non cucini più, non c’è spazio per chi non conosce le regole in cucina”. Un appuntamento con i fornelli, ma questa volta anche con lo spettacolo, quello vero, che promette di essere davvero imperdibile. Ma per un sabato sera davvero degno di questo nome, non poteva mancare la musica dal vivo. Alle 22.30, ecco calcare le scene una band che fa musica con la Cassettarra, una chitarra fatta con un vecchio cassetto, il Bassolardo, basso elettrico composto di una battilarda e un parafango di bicicletta…si chiamano Riciclato Circo Musicale e innalzano la musica ad un livello nuovo, al di là della ricerca stilistica approfondendo il suono come concetto. Loro la chiamano Musica Elettrodomestica e la fanno esclusivamente con elementi RICICLATI!

Pronte a sfornare i grandi piatti della cucina italiana – primi su tutti quelli di brodetto alla sambenedettese, brodetto alla fanese, cacciucco di Livorno, le tre “case” allestite sul lungomare di Fano. Per i bambini attivo dalle 19 alle 22 lo spazio “Brodetto & Kids” in collaborazione con il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali che, alle 19.30, riserverà ai più piccoli la “lezione su misura” del professor Corrado Piccinetti, biologo dell’Università di Bologna (con degustazione finale).

 

INGRESSO GRATUITO

Il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce è organizzato da Confesercenti della Provincia di Pesaro e Urbino e Comune di Fano,
in collaborazione con Regione Marche, Ministero per le Politiche Agricole alimentari e forestali, Camera di Commercio della Provincia di Pesaro e Urbino.