Su il sipario! Inaugura il 16° Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce

Fano (PU, Marche)  – Si alza domani il sipario sulla XVI edizione del Festival Internazionale del Brodettto e delle Zuppe di Pesce (5-8 luglio, lungomare Simonetti). Una golosa occasione per conoscere e approfondire le tradizioni e la storia delle coste marchigiane, una kermesse che si fa palcoscenico della cultura gastronomica internazionale con gli Chef stellati, i vip dell’enogastronomia, la gara internazionale e una lunga lista di eventi sorprendenti.

L’inaugurazione in grande stile, è prevista domani, alle 19.00, sul palco centrale del Lido, con la cerimonia di apertura e il taglio del nastro alla presenza delle autorità e degli amministratori locali.

Protagonista d’eccezione del Festival, quest’anno, è il Mipaaf che, grazie ai finanziamenti del Programma Operativo del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca (FEAMP) 2014/2020, ha deciso di sostenere la manifestazione con una collaborazione che profuma di mare e che mira a promuovere la pesca intelligente e compatibile. Grazie al Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali, infatti, il Festival ospiterà, tutti i giorni dalle 19 alle 22 alla Cavea del Lido, “Brodetto & Kids”, i laboratori didattici e giochi per tutte le età volti a far scoprire ai più piccoli il pesce, alimento prezioso, fonte di omega 3, proteine nobili altamente digeribili, sali minerali e vitamine.

Già alle 20.00, poi, si entra nel vivo del programma con la prima delle presentazioni di libri, quella dedicata a “Il grande libro della grappa” (2017, Hoepli Editore), un volume in grado di soddisfare molte curiosità. Sapete, ad esempio, quando è nata la Grappa?. Dicono gli autori, il giornalista Cesare Pillon e il sommelier Augusto Vaccarini, che <rispondere a questa domanda non è difficile, è impossibile. È stata la più plebea delle acquaviti (forse quella italiana la prima al mondo a essere stata distillata) fino a quando non è riuscita a proporsi nella pienezza del suo fascino, e allora si è rivelata la più aristocratica delle essenze>. Dunque, non siete curiosi di scoprire un altro appassionante capitolo della cultura gastronomica italiana? Moderati dal direttore della rivista Artù, Alberto Schieppati, gli autori vi porteranno per mano dentro i segreti di questo magnifico distillato.

Ma l’appuntamento più atteso della giornata è senza dubbio quello delle 21.00: il cooking show di una delle più luminose stelle della cucina italiana, il grande Igles Corelli. Maestro indiscusso della ristorazione italiana, filosofo della Cucina circolare e volto noto di Gambero Rosso Channel con il suo programma “Il gusto di Igles”, è il nuovo Coordinatore del Comitato Scientifico di Gambero Rosso Academy.

 

La prima giornata di questa XVI edizione del Festival Internazionale del Brodetto e delle zuppe di Pesce si chiude, infine, con l’imperdibile concerto dei GTO (ore 22.30 – palco centrale), una rock band che ha fatto la storia della musica italiana degli ultimi vent’anni. Il loro sound immerge l’ascoltatore in un ambiente viscerale e sincero in cui l’energia del rock’n’roll si incontra con certe dinamiche folk, un ambiente dove le chitarre elettriche e i tocchi di fisarmonica vestono storie di vita. Sono, loro, i GTO, band umbra, vincitrice dell’Arezzo Wave nel ’97, che calca le scene internazionali ormai da oltre 25 anni, e che non avrebbe neanche bisogno di tante presentazioni data la sua fama.

Già dall’ora di pranzo, domani, saranno inoltre al lavoro le 3 “Case” dedicate alle specialità marinare italiane: la “Casa del Brodetto alla Fanese” (nuova area a nord del lungomare), la “Casa del Brodetto alla Sambenedettese” e la “Casa del Cacciucco alla Livornese” che proporranno le zuppe di pesce e golosi piatti tipici abbinati a i grandi vini della DOC del territorio proposti dalle 9 cantine di “Bianchello d’Autore”, il progetto di 9 produttori di Bianchello del Metauro DOC sostenuto da IMT (Istituto Marchigiano di Tutela Vini). Il nuovo format della ristorazione sarà attivo fino a domenica, a pranzo e a cena.

Ricordiamo, infine, l’appuntamento di approfondimento tecnico che sarà ospitato sul palco centrale alle 18.30 di venerdì 6 luglio: il convegno dal titolo “Il valore dell’identità e della qualità nella promozione del prodotto ittico locale e nella valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche”. L’evento, che rientra nel progetto “PESCAMARE” co-finanziato
al Comune di Fano dal FLAG Società cooperativa consortile GAC Marche nord, con fondi europei del FEAMP – Azione 3.1., è promosso dal Comune di Fano. Modera Micaela Vitri (giornalista di Tele2000).

Ingresso gratuito.

Il “Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce” è organizzato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, in collaborazione con Regione Marche, Ministero per le politiche agricole alimentari e forestali e Camera di Commercio Pesaro Urbino.