Il programma del venerdì del Festival: sul palco Roberto Di Pinto e The Bastard Sons of Dioniso

Fano (PU, Marche) – Anche quest’anno il Lido di Fano ospita, fino a domenica 8 luglio, la manifestazione più gustosa della riviera. Per la prima volta anticipato a luglio dopo quindici anni di successi settembrini, il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce non smette di regalare agli ospiti buon cibo, vino di qualità, i migliori chef internazionali, musica, spettacoli…ma anche interessanti approfondimenti su tematiche relative al turismo, all’enogastronomia e alle marinerie.

Imperdibili, anche domani 6 luglio, gli appuntamenti in programma al Festival: importanti approfondimenti, spettacoli culinari di altissimo livello e un live da capogiro.

Si comincia alle 18.30 con il convegno, promosso dal Comune di Fano, dal titolo “Il valore dell’identità e della qualità nella promozione del prodotto ittico locale e nella valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche”. E nel solco proprio di questa valorizzazione, si inserisce senza difficoltà anche la presentazione del volume, appena dato alle stampe da Trenta Editore, “Brodetto, Mon Amour”. Sul palco, alle 20.00, Laura Adani, autrice del libro che, a questo Festival, non sarebbe mai dovuto mancare, proverà a dare una risposta a questa domanda: Sono tanti i modi in cui si può cucinare il pesce, ma come resistere alle molte ricette di brodetto che rendono uniche e inimitabili le cucine tipiche delle nostre coste? Dalle infinite varianti dell’Adriatico, al famoso cacciucco alla livornese, per fare il giro del mondo e trovare zuppe dai sapori intriganti e dagli accostamenti disparati. Nessuno può opporsi al fascino succulento del brodetto e ogni preparazione finirà per inebriare i commensali, anche quelli più restii”. Per onorare una volta di più la ricetta della tradizione, contemporaneamente alla presentazione del libro il palco ospiterà anche lo show cooking allo chef Ernesto Lombardo.

A seguire (21.00), il palco centrale ospiterà il secondo dei cooking show, vero cuore pulsante della manifestazione, quello del giovane e talentuoso Roberto di Pinto. Napoletano verace, ha cominciato la sua carriera in cucina come pasticcere crescendo, però, Chef tra Firenze, Roma, Londra, Milano e la Florida. Ha conquistato, nel tempo, un punteggio 83/100 su Gambero Rosso, 15/20 nelle Guide l’Espresso, un cappello dell’Espresso e un piatto Michelin per la gestione del Bulgari Hotel Milano. I suoi piatti forti si chiamano: Coniglio all’ischitana a bassa temperatura, Ricciola con gazpacho di fico d’India e crumble di mais, Piccione in dolce forte…

Ma non ve ne andate perché la serata non finisce certo qui. Alle 22.30, infatti, arrivano al Festival del Brodetto Jacopo, Michele e Federico. Chi sono? Direte voi…e se vi dicessimo che sono passati, nel 2009, per un secondo posto a X Factor Italia e un Disco d’oro grazie all’album “L’amor Carnale” che ha venduto oltre 40.000 copie…sapreste indovinare? Jacopo, Michele e Federico, sono i Bastard Sons Of Dioniso. E, per la fama acquisita negli anni, non avrebbero neanche bisogno di troppe presentazioni: venite a sentirli suonare, piuttosto, venerdì 6 luglio alle 22.30 sul palco centrale del Festival al Lido di Fano.

Ingresso libero.

 

Il Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce è organizzato da Confesercenti della Provincia di Pesaro e Urbino e Comune di Fano, in collaborazione con Regione Marche, Ministero per le Politiche Agricole alimentari e forestali, Camera di Commercio della Provincia di Pesaro e Urbino.